logo dirittoalgioco.it collegamento

Dirittoalgioco.it

A promozione della cultura ludica partecipata ed inclusiva

Index - Presentazione - Attività - Tavolo - Archivio - Logo - Festa 2018 - progettare 2019 - policy privacy

DIRITTI IN GIOCO - laboratorio alla scuola primaria

laboratori a promozione dei diritti dei bambini/e a partire dal diritto al gioco

Altra forma di partecipazione alla Festa prima della Festa sono i percorsi di laboratori dal titolo “Diritti in gioco” che, soprattutto per i gruppi classe che vi aderiscono per due anni di fila, hanno contribuito ad elaborare “cultura dal basso”, per un sostegno al progetto attraverso idee ed opinioni dei “minori” raccolte (per un processo prevalentemente di carattere maieutico) nelle classi scolastiche di varie scuole primarie della città.
Con il laboratorio “Diritti in gioco” si è diffusa attivamente la cultura dei diritti, promuovendo la Convenzione dei bambini/adolescenti, e si è indotta una forma di partecipazione alla progettazione di iniziative che venivano portate avanti dagli adulti o che indirizzavano l’opera degli adulti.
Negli anni (a partire dal 2013), il laboratorio si è evoluto e differenziato nelle sue proposte, arricchendosi di "strumenti" per le attività, divenendo una vera e propria “fucina della didattica dei diritti" a partire dal vicino, quotidiano e dall’accessibile.
La strategia di approccio al tema prevede sempre di partire da ciò che realmente i bambini e le bambine possono fare per definire e risolvere in prima persona i loro problemi, visti dentro la cornice dei loro diritti, che vanno conosciuti e contestualizzati, promossi per il bene di se stessi/e e per il bene degli altri/e. E’ questa una scuola di pensiero e di pratiche poco consolidata che non sempre si trova in linea con la tradizionale modalità di insegnamento dei diritti (solitamente centrata sulla simulazione), perché ciò a cui si mira come meta-obiettivo è la testimonianza di “forme alte” (se si considera come riferimento la scala della partecipazione di Roger Hart – vedere SCHEDA) di protagonismo.

GLI STRUMENTI DELLA PARTECIPAZIONE IN CLASSE ALL'INTERNO DEL CONTESTO DEL LABORATORIO "DIRITTI IN GIOCO", i link alle pagine specifiche:

- CHE SENSO DARE AL GIOCARE - come i bambini/e significano il gioco giocato
-
COSCIENTIZZARE I DIRITTI DEI BAMBINI/E
- INVENTARE SLOGAN - a promozione del diritto al gioco
-
L'INDAGINE BASE - gli ostacoli al diritto di giocare all'aperto
- L’INDAGINE DAL PUNTO DI VISTA DEGLI ADULTI – nonni e genitori si raccontano
- TEATRO D'INDAGINE – inscenare i problemi e tentare soluzioni accessibili
- GLI STEREOTIPI/INGIUSTIZIE E L’ESPERTO DICE – la scienza della formazione umana
- REPORTER IN ERBA - che cosa pensano gli adulti delle questioni che interessano ai bambini/e?
- GIOCO-TEATRO Scenette centrate sul problema e le interviste simulate

- FOTO CON LA MAGLIETTA - promuove la Festa con un'immagine
- DIRITTI IN GIOCO 2- pagina generale sugli strumenti del giocare inclusivo
- L'INDAGINE SULL'INCLUSIONE SOCIALE– diritto al gioco inclusivo o per tutti/e
- GIOCARE INCLUSIVO – simulare la situazione per mettere alla prova la propria creatività
- UN NUOVO LOGO PER IL PROGETTO – bambini e bambine coinvolti/e per rappresentare l'inclusività nel gioco
- UN NUOVO LOGO PER IL PROGETTO – ragazzi/e della classe 3c e 3g coinvolti/e per rappresentare l'inclusività nel gioco
- LINGUAGGIO COMUNE – per cercare assieme risposte ad una domanda diventa importante parlare la stessa lingua
- PROGETTARE GIOCHI INCLUSIVI - designer per comprendere il problema
- PICCOLA FESTA DEL GIOCO DECENTRATA - bambini/e ideo-attori/attrici del loro giocare, anche insegnando ad altri/e
- VIDEO - Visione delle immagini e video presenti nel sito internet
- LA TESTIMONIANZA - Intervista a Rosa, mamma di Sofia
- LA ZATTERA MONDO -
Gioco della "Zattera inclusiva"
- VALUTARE L'ESPERIENZA – il corpo nella valutazione

LE ATTIVITA' DEL PROGETTO DELLA FESTA DEL DIRITTO AL GIOCO DI RAVENNA SI DISTINGUONO IN: attività organizzative; attività di animazione urbana; attività di costruzione di risorse ludiche; attività di laboratorio a promozione dei diritti e del protagonismo dell'infanzia; attività di carattere culturale e formativo; attività collegate al centro aggregazione giovanile Quake; attività specifiche che vengono "giocate" alla Festa.