logo dirittoalgioco.it collegamento

Dirittoalgioco.it

A promozione della cultura ludica partecipata ed inclusiva

Index - Presentazione - Attività - Tema - Tavolo - Archivio - Logo - opinioni - Festa 2018 - progettare 2019

LABORATORIO di costruzione di girandole con il ciuffogirandola con il ciuffo ingrandimento

Da uno sciame di biciclette al laboratori di generatori di sorrisi

L'associazione Lucertola Ludens per raccogliere fondi addizionali per la Festa del diritto al gioco, ha già operato nel contesto dell'evento "Sciame di biciclette" per due anni di seguito, ad ogni marzo e per la Festa dell’aria, ed anche quest’anno ripeterà l’esperienza per arricchire il programma di contenuti di questo bell’evento organizzato dall’Assessorato all’Ambiente. Ogni anno si porta (appunto) “uno sciame di ciclisti e cicliste” di tutte le età e provvisti di mezzi a due ruote propri, fuori città in un percorso che, facendo partenza da piazza del Popolo e poi snodandosi per alcune strade di città prima di giungere sulla ciclabile di Ponte Nuovo, quindi al paese di Classe ed infine il parco I Maggio.
parco eolico ludens ingrandimento Qui, un'abbondanza di eventi ha dato accoglienza e ristoro alle coloratissime, festose e svariate centinaia di ciclisti/e, adulti, mamme babbi e bambini/e, nonni/e, che vi hanno fatto tappa, ristoro con un pasto offerto loro, riposo, gioco, oppure breve sosta prima di rimettersi in marcia per una visita guidata alla scoperta della pineta.
Al parco alcuni operatori dell’associazione vi hanno installato un bel laboratorio di costruzione della "Girandole con il ciuffo", mettendo a disposizione anche uno speciale "parco eolico ludens", che ha trovato sempre graditi visitatori posare per una foto, sostenitori di un modi pulito di fare energia.
Queste girandole sono sempre state capaci di strappare un sorriso, e per questo, che ci sia vento o no, acqua o sole, sono state rinominate “Generatori di sorrisi”; con il loro leggero vorticare colorato hanno sempre sospinto bambini e bambine a correre nel prato o a piazzarsi soddisfatti contro il vento per “fare prendere aria” alle ali della girandola che si manteneva avanti a se.

Questo come il laboratorio di costruzione di “Lanterne da passeggio” di febbraio (che si conduce in concomitanza dell’evento internazionale “M’illumino di meno”), e da quest’anno anche la serie di 4 laboratori dal titolo “Un giocattolo di genitore” tenuti a dicembre 2017 (presso il parco Kirecò/Hostaria), sono stati valide occasioni sia per anticipare le ultime tre edizioni della Festa del diritto al gioco e sia per raccogliere fondi.

parco elolico ludens

COME COSTRUIRE LA GIRANDOLA CON IL CIUFFO

Si da qui breve istruzione su come auto-costruire il giocattolo, a partire dai suoi materiali: procuratevi forbici, turaccioli, il collo di una bottiglia di plastica, del nastro isolante, una stecca di legno provvista di foro, parti di spiedini e pezzi di nastri da decorazione.
Con le forbici, praticate 4 tagli simmetrici sul collo della bottiglia, partendo dal suo bordo esterno fino a raggiungere la dura plastica vicino alla sua "bocca" (sprovvista di tappo), al fine di preparare le quattro ali dell’elica che si va costruendo (ma le ali potrebbero essere anche 3, oppure fino a 8, dipende dalla consistenza e grandezza della bottiglia).
Una volta eseguiti i quattro tagli, operate con le vostre dita “a pinza” per effettuare 4 piegature, ciascuna per ogni ala. Il risultato di quest’operazione vi ricorderà "un fiore".
Quindi e nuovamente usando con le forbici, e poi arrotondate le estremità, rimuovendo con cura gli spigoli "del fiore" (essendo di plastica sottile potrebbero risultare lievemente taglienti, sicuramente non graditi come qualcosa che richiama il tondo).

decorre la girandola con il ciuffo ingrandimento
decorre con nastro isolante ingrandimento
preparae il ciuffo ingrandimento
attaccare il ciuffo ingrandimento
torcere le lame della girandola ingrandimento

Infine date un ulteriore piegatura ad ogni ala, affinchè l’aria che preme sulle 4 ali possa essere incanalata in modo vorticoso. Senza questo dettaglio l’elica non si metterà a girare con la più leggera brezza.
Adesso potete cominciare a decorare l’elica, ogni sua ala, ricorrendo al nastro isolante. Mi raccomando non abbondate, l’elica deve restare leggera e con poco attrito.girandoloni ingrandimento
Depositate l’elica e preoccupatevi ora i preparare il perno.
Prendete un tappo di sughero e tagliatelo a metà; effettuate un buco al centro di entrambi i mezzi turaccioli ricorrendo alla trivellino. Questo faciliterà l’inserimento di una parte di spiedino - che entrerà così senza sforzo nel buco di uno dei mezzi turaccioli, e questo sarà il perno dell’elica.
Inserite il perno nella bocca dell’elica (che era la parte superiore di una bottiglia di plastica).
Inserite la parte rimanente del perno nel foro del manico, quindi inserite ciò che sporte dal foro del manico nell’altro mezzo tappo.
Per avere un effetto più vistoso, si possono aggiungere parti di nastro da decorazione sul bordo del mezzo turacciolo che fa un po’ da contrappeso all’elica e soprattutto impedisce all’elica stessa di cadere dal foro una volta che questa sia posizionata verso il basso.

girandole di corsa