logo dirittoalgioco.it collegamento

Dirittoalgioco.it

A promozione della cultura ludica partecipata ed inclusiva

Index - Presentazione - Attività - Tavolo - Archivio - Logo - Festa 2018 - progettare 2019 - policy privacy

GLI SFONDI LUDICI

strutture gioco o grandi giocattoli per esercitare il gioco libero e creativoin casa noi ma fuori c'è gioia collegamento

Si da qui avvio alla descrizione di alcune forme che si considera veramente originali di stimolazione/liberazione del gioco con cui si è arricchita negli anni la Festa. Forme che a nostro avviso sono tra le più preziose mai generate di questo progetto perché, nella loro semplicità, sono state concepite dagli adulti ponendosi dalla parte dei bambini/e.
Queste, una volta predisposte sul luogo, consegnano ai bambini/e ampia scelta di esercizio dell’autonomia di scelta e decisione sul come, per quanto tempo e con chi giocare, sempre in una logica di gratuità.

Queste forme sono state raggruppate sotto la dicitura di SFONDI LUDICI: centri di interesse ludico in cui i bambini/e hanno contribuito attivamente alla loro realizzazione e che poi, nell’atto ludico, diventano risorse altamente stimolanti l’autonoma ideazione di forme di gioco senza che su queste vi sia l’interferenza dell’adulto. Negli Sfondi ludici sono i/le bambini/e che si auto organizzano e scelgono come giocare con il “grande giocattolo” che resta a loro totale disposizione, dando riprova delle loro competenze all’auto organizzazione, il tutto espresso secondo forme pertinenti con l’età. In esse, al massimo l’adulto resta a guardare, eventualmente limitando solo quelle azioni che metterebbero in serio pericolo i giocatori o la struttura.nascondersi tra le lenzuola

Dunque, encomiabili "sfondi" per liberare il gioco, in specifico quello iniziato protratto concluso dai bambini/e stessi senza intervento dell'adulto, riconosciuto come il "grande assente" dalla scena di gioco educativo delle nuove generazioni, di cui c'è ne ha ricordato l'importanza Mauro Cervellati dell'Unicef Italia (da noi invitato a confronto ad inizio percorso di progettazione della prima edizione della Festa - in quel 15 ottobre 2013).
Da considerare come un principio cardine per i contemporanei animatori socio-culturali di città, il serio compito di generare cultura e promuovere contesti in cui sia sempre più facile affrancare il più possibile il gioco del bambino/a dalla continua pedante presenza e programmazione dell'adulto, restituendo coscienza, valore, spazio e tempo a quel tipo di gioco deliberatamente iniziato e diretto dai minorenni. Questo lo si considera di grande pregio per l'obiettivo del progetto di fare praticare ai minori di età il diritto al gioco in condizioni di autonomia e protagonismo.
Questo lo si considera di grande pregio per l'obiettivo del progetto di fare praticare ai minori di età il diritto al gioco in condizioni di protagonismo.jimkana in erba

C’è l’emozionante Labirinto Matisse (evocativo di un’esperienza ludica del passato), e poi Che scatole! per il gioco libero di costruzione con maxi lego che costano relativamente niente; e la pista Gjmkana in erba, che ha dato adito all'ideazione di molteplici versioni di gioco in un circuito (con pneumatici, rincorrendosi a piedi, in bicicletta); nonchè il gioco libero con una serie di Copertoni colorati; fino ad arrivare all’intricata Ragnatela di Arlecchino che gioca con i calzini annodati; immancabili gli ambienti intimi fatti di Tende e Tunnel.

Tutte queste forme di stimolazione al gioco libero sono state frutto di laboratori tenuti in centri di dopo scuola o nelle scuole, ogni volta durante le fasi di preparazione alla Festa; e nel contesto della Festa questi sfondi ludici sono stati attrezzati dagli adulti e lasciati alle volontà di gioco dei bambini/e.
Di anno in anno essi sono cresciuti di numero, moltiplicando le occasioni di sperimentazione ludiche per i frequentatori della Festa, della loro possibilità di scelta, di passaggio ingiudicato da una all’altra esperienza ed eventuale ritorno a ciò che più piace. Queste come le altre proposte di gioco e laboratorio più strutturate presenti alla Festa, nella loro abbondanza di offerta, hanno sempre evitato che si formassero file di bambini/e in attesa di giocare
QUESTI I LINK ALLE PAGINE CHE DESCRIVONO I VARI SFONDI LUDICI:

Labirinto Matisse
Copertoni decorati
Gymkana in erba
Ragnatela di Arlecchino
Tende e tunnel
Mascheroni di cartone
Che scatole!
L'albero dei suoni
Slalom di vento
Manifesti con Slogan

A queste attività piace associare anche quella del gioco libero, o gioco auto organizzato osservato durante le Feste

giocare con le scatole di cartone